logo-osmoterra

Clienti di riferimento, esempi, eventi, collaborazioni.

Osmoterra invitata a tenere un seminario all'Università di Ingegneria di Padova dal titolo: tecniche innovative per il risanamento dall'umidità di risalita capillare.
Si e` tenuto a Maggio 2013 il primo seminario per il quinto anno di corso per Ingegneri e Architetti all'Università di Padova nella sede di via Paolotti, cui abbiamo partecipato con un intervento in aula.
Stazione ferroviaria di Torrazza Piemonte (Torino), Rete ferroviaria Italiana, gruppo Ferrovie dello Stato.
Non solo case, coloniche, cascine, scantinati etc. anche le nostre ferrovie si affidano alla tecnologia Osmoterra. Siamo in un piccolo fabbricato viaggiatori vicino a Chivasso (TO) dove, ad una discreta componente di umidità ascendente si aggiunse, alcuni anni fa, la rottura di parte delle coperture che, con le conseguenti infiltrazioni, hanno reso l'immobile molto malsano. Il problema risiede soprattutto nella stanza di controllo della stazione e in generale di mantenimento di un patrimonio immobiliare importante. Il tetto fu riparato ma le mura continuavano ad essere notevolmente bagnate; ovvio, se non si interviene le mura non si asciugano da sole. Fra i possibili rimedi il più adeguato: il sistema Osmoterra; dopo un anno esatto dalla installazione le misure CM hanno evidenziato una riduzione di oltre il 44%.
Piano interrato in palazzo del '600 in centro a Padova.
Circa 10 anni fa fu fatta una completa ristrutturazione del piano interrato, per poterlo adibire a taverna, ma purtroppo non e` stato mai possibile utilizzarlo in quanto l'umidità aveva negli anni impregnato le antiche mura di mattoni sia risalendo da sotto che in parte anche di lato. Il cappotto interno di cemento si e` in pochi anni impregnato come i mattoni più vecchi. Anche ricoprendo le mura umide non si può impedire che l'acqua continui a fare infiltrazione. Adesso, dopo un anno circa dalla installazione del sistema Proteo, si sono potute misurare sensibili diminuzioni nei valori di umidità nelle mura, sia in quelle antiche che nelle nuove. Inoltre, già da tempo la taverna risulta più vivibile, l'aria all'interno e` più asciutta, piacevole e calda. La prova definitiva: i cassetti di un mobile in legno che si erano da tempo bloccati per l'umidità hanno ricominciato a scorrere!
Villetta nell'alto Mugello (provincia di Firenze).
Nell'alto Mugello vicinissimo al vecchio paese Di Sant'Agata (nucleo storico intorno all'anno 1000) è stata in parte recuperata come ristrutturazione ed in parte costruita ex novo, questa deliziosa villetta immersa nel verde. La parte più vecchia ha sofferto dei problemi di risalita combattuti con il ns. sistema. Dopo un anno dalla installazione le prove di verifica hanno certificato una riduzione del tasso di umidità interno delle pareti, in media, del 40% e conseguente riduzione dell'umidità in casa. Il processo di asciugatura e` quindi avviato ed a buon punto; e` possibile iniziare, fino da adesso con i prodotti adeguati, a ripristinare le pareti sotto l'aspetto estetico.
Colonica ristrutturata ad Albinia, provincia di Grosseto.
Siamo ad Albinia, di fronte alla laguna di Orbetello e al Monte Argentario, nei pressi del parco dell'Uccellina. Zona di indiscussa bellezza naturalistica, vicino al mare ed alla foce del fiume Albegna. Questo complesso colonico ristrutturato, costruito nei primi del '900, fu alluvionato completamente negli anni '60, situazione che ha, come accade spesso, aumentato anche la componente di umidità di risalita. I valori avevano, in alcuni punti, raggiunto oltre 100 litri di acqua per metro cubo! Poco più di un anno fa l'installazione del sistema Osmoterra, ed ora i valori di controllo: meno 42% senza l'uso di martello e scalpello! L'umidità in casa diminuita e le mura stabilizzate, al punto che tra pochi mesi si potrà provvedere con il ripristino.
Antico frantoio ristrutturato in provincia di Lucca.
Siamo a Massarosa, località vicino al Lago sulle cui sponde, in una bella villa, dimorò a lungo il famoso compositore lucchese Giacomo Puccini. La vicinanza di zone umide sono condizione che naturalmente favorisce fenomeni di umidità di risalita capillare, in particolare in questo genere di immobili, con pietre intonacate. Il fascino di queste soluzioni spesso si accompagna ad una difficoltà che deriva dalla mancanza di isolamento delle fondamenta dal terreno con conseguente innesco di infiltrazioni che anche la ristrutturazione effettuata circa 11 anni fa non ha potuto ugualmente evitare. Le misure effettuate hanno evidenziato fino a 64 lt. di acqua per m3, che giustificano in pieno la decisione di intervenire con Osmoterra per risolvere il problema alla radice.
Caso classico, piano terreno, provincia di Pistoia.
Appartamento completamente ristrutturato con intonaci perimetrali interni, per l'altezza di ca 1 mt,del tipo antiumido. Nonostante ciò le mura (molte sono vecchie e costruite con materiali vari,pietre,mattoni ecc.) hanno continuato ad assorbire umidità riversandola nell'ambiente al di sopra della protezione dell'intonaco che di fatto e` servito a ben poco. Importante e` stata anche la scelta di aerare l'ambiente per scongiurare l'eventuale formazione di condensa e ridurre il tasso di umidità in casa. Risultato: cliente soddisfatto ed ancora un'altra casa asciugata e resa sana.
Casa a Ovest di Torino, antica di 100 anni...
... ma con molte soluzioni tecnologiche. Riscaldamento con termocamino e termostati a zone, pannelli fotovoltaici, ed il sistema Osmoterra. L'umidità che risaliva dal terreno creava un ambiente interno non adatto, l'aria in casa era troppo umida, l'intonaco esterno presentava danni diffusi. Dopo circa 1 anno i risultati sono ottimi: oltre il 52% di riduzione media. Adesso non rimane che risistemare i punti rovinati e dimenticare il problema umidità!
Umidità ascendente in questa casa vicino al Lago Maggiore (prov. di Novara).
L'eccessiva umidità proveniente dal terreno stava rovinando l'intonaco interno in alcune stanze di questa casa, in un tranquillo paesino non lontano dalla sponda piemontese del Lago Maggiore. Sull'intonaco interno affioravano formazioni di sali e la pittura si stava staccando in più punti, inoltre le persone che dormivano in quei locali hanno dovuto spostarsi per l'eccessiva umidità'. Il tempestivo agire del proprietario e l'intervento di Osmoterra fanno ora in modo di bloccare l'umidità ascendente e fermare i danni che l'acqua in eccesso stavano portando a quella muratura. Se si interviene in tempo, i danni vengono limitati e i lavori di ripristino saranno meno costosi.
Antico e pregevole palazzo storico in Val di Sesia (prov. di Vercelli).
Alcuni anni fa ci fu una frana che interessò, tra l'altro, la casa in questione invadendo con acqua e fango tutte le cantine e buona parte del piano terreno. In questi casi raramente le mura riescono ad asciugarsi da sole, in quanto l'aumentato apporto di acqua dall'esterno favorisce anche l'umidità di risalita che se prima poteva essere limitata e sopportabile, adesso si fa sentire sia addosso che con quel fastidioso odore di stantio. Sia in questo tipo di immobili storici sia in case di più recente costruzione, il Proteo rappresenta un valido aiuto per le mura, che riescono così molto più facilmente a liberarsi dell'acqua in eccesso. Pubblichiamo di seguito quanto ricevuto dal ns. cliente: "Gentili Signori,volevo segnalarVi che a distanza di poco più di un mese dall'installazione del Proteo, noto nelle cantine i pavimenti completamente asciutti e le macchie di umidità sui muri che regrediscono. Questo anche oggi che e` una giornata umida e piovosa...da parte mia ho interpellato la maggiore agenzia immobiliare della zona, l'impresa edile che mi ha fatto tutti i lavori ed il Geometra che li ha seguiti i quali dovrebbero venire a breve a constatare l'efficacia del Proteo, quindi non e` escluso che sarete poi interpellati per risolvere altri casi in zona."
Casa vicino a Biella, parte antica e parte di recente costruzione.
Sia nella parte più antica che in quella di più recente costruzione, vi e` una diffusa risalita capillare di acqua. Ancora, per fortuna, non sono evidenti danni estesi, ma l'umidità si fa sentire soprattutto quando la stagione richiede porte e finestre chiuse. Anche se l'immobile e` abbastanza esteso, un solo Proteo basta a ridurre la pressione dell'umidità ed a proteggere la casa da ulteriori danni e problemi per il futuro.
Casa unifamiliare in collina in provincia di Ancona.
Siamo nella località di Serra S. Quirico, in provincia di Ancona; dove regna il verde e la tranquillità. Il nostro cliente aveva molta umidità in casa e muffa negli angoli delle pareti, d'Inverno la situazione si faceva mal sopportabile e veniva in parte mitigata riscaldando con una grossa stufa a legna, che asciugava un pò l'aria; aveva però come contropartita un consumo enorme di combustibile, oltre a non risolvere il problema delle mura umide da acqua che si infiltra dal basso. Dopo circa un anno dall'intervento con il nostro sistema Proteo, siamo lieti di poter certificare, dopo aver eseguito le misure di controllo, che la quantità di acqua presente in quelle mura si e` ridotta di oltre il 50%. Un altro ottimo risultato per Osmoterra e un'altra casa resa sana e confortevole.
Bella cascina ristrutturata in provincia di Cremona.
Si tratta di una cascina tipica cremonese costruita ai primi dell'800. La parte nella quale abbiamo fatto l'intervento era stata ristrutturata utilizzando anche intonaci macroporosi antiumido che si sono dimostrati inefficaci dopo poco tempo. La struttura muraria e` a mattoni di varia consistenza, alcuni scuri perchè essiccati al sole altri cotti in fornace di un colore più vivo. Anche le misurazioni hanno evidenziato valori elevati di umidità. Il fabbricato continua con altre strutture su una delle quali fu effettuato un costoso taglio del muro. Adesso, dopo un anno circa dall'installazione del Proteo, la situazione e` decisamente migliorata, senza opere murarie, in maniera elegante, economica ed efficace. Riduzione del 40% circa di acqua in tutti i punti di misura.
Zona semicentrale a Milano - acqua che risale dal fiume sotterraneo.
In questa bella villa immersa nel verde delle stradine tranquille in un elegante quartiere, in zona semiperiferica a Milano, esiste il problema del fiume Seveso, che, pur essendo interrato, crea una situazione di terreno molto umido e, quando purtroppo esonda, lascia dietro di sè cantine allagate e molta umidità in casa in quanto questo favorisce anche il fenomeno della capillarità. I piani interrati sono soggetti, come e` noto, non solo ad umidità di risalita, ma anche laterale e dall'alto (irrigazione, pioggia, etc.). In questo caso la scelta del nostro cliente non poteva essere migliore, un solo apparecchio Proteo e` sufficiente per riportare la situazione in quella cantina ad un ottimale equilibrio, infatti le misure di controllo fatte dopo circa un anno, rivelano nella maggioranza dei punti una netta riduzione. Il problema e` risolto: le mura sono asciutte e l'umidità e` sconfitta.
Altro caso classico di troppa umidità dentro casa, in provincia di Brescia.
Queste villette a schiera bi-trifamiliari sono state terminate di costruire un paio di anni fa; e la zona non solo ha una falda abbastanza alta, ma e` anche purtroppo interessata ad allagamenti dovuti alle varie attività nelle vicinanze. Nella taverna interrata del nostro cliente si era verificato un allagamento dovuto appunto a un eccesso di acqua presente nei terreni in zona e le mura non sono più riuscite ad asciugarsi da sole. Anche un deumidificatore tenuto acceso nella stanza non ha dato esito positivo, anzi la Signora ci ha raccontato che una volta, dopo aver tenuto acceso il deumidificatore vicino ad una parete per alcuni giorni, su quest'ultima si poteva addirittura vedere la macchia di umidità che era risalita proprio nel tratto di muro vicino all'apparecchio. Questo fatto e` perfettamente spiegabile in quanto l'acqua in eccesso presente nei muri evapora meglio se trova aria più secca, e di conseguenza altra acqua può risalire, in un circolo vizioso. Quelle mura avevano decisamente bisogno di aiuto, ora validamente costituito dal Proteo, che con un consumo di corrente irrisorio, inverte la direzione delle molecole di acqua e le fa tornare verso il basso.
Casa ad un piano con giardino a Spinea (provincia di Venezia) e infiltrazioni di acqua nelle mura...
"Siamo venuti a stare da poco in questa casa" ci hanno detto i proprietari, "il precedente proprietario aveva semplicemente dato una riverniciata, ma dopo poco sono cominciati i problemi"... Come in molti altri casi, quando si comincia a capire che c'e` troppa umidità in casa, a volte di tende a voler "coprire" il problema con una presunta soluzione economica. Purtroppo quasi sempre non solo non si risolve ma spesso si peggiora anche la situazione. Pittura ed intonaco sintetici, cappotto o controparete limitano la traspirazione delle mura ed accentuano il fenomeno della risalita capillare. Il consiglio e` sempre lo stesso: analizzare bene il problema prima di prendere provvedimenti non corretti. In questo caso specifico i danni non sono molto gravi, quindi si potranno presto fare quei pochi lavori di ripristino e godersi finalmente la propria casa asciutta ed esteticamente a posto. Come succede spessissimo, la proprietaria ci ha contattato dopo poche settimane comunicandoci che la situazione era già migliorata sensibilmente: "mi pare che le mura siano già asciutte..."
Casa di preghiera SS. Felice e Fortunato.
Nella cantina di questo piccolo convento in provincia di Verona, dove vengono tenute alcune derrate alimentari per via della temperatura più costante durante l'arco dell'anno, vi era però un tasso di umidità nei muri molto alto, derivante dalla risalita capillare. Le misure con il sistema capacitivo, confermate poi dal più preciso sistema della reazione del carburo di calcio, dimostravano che le mura di quella cantina erano veramente troppo umide. Un caso classico e ben risolvibile per il nostro dispositivo Proteo. Ben presto quell'odore di muffa sarà sparito e quella sensazione di freddo umido sarà solo un ricordo.
Restauro di antica villa vicino all'aeroporto di Milano Malpensa.
Un caso tipico di umidità in casa: una antica villa con mura in mattoni, con vista panoramica, corte interna e torre con campana, restaurata e suddivisa in vari appartamenti. Siamo in Provincia di Varese, in zona collinare ma non lontano dall'Aeroporto internazionale. Le nuove mura non hanno molta umidità ma quelle antiche, perimetrali, costruite probabilmente nel '600, sono molto umide e addirittura all'esterno c'é una parte con l'intonaco staccato che favorisce l'acqua piovana ad entrare in contatto con il muro; quindi cosa fare? Per OsmoTerra questo tipo di problemi sono situazioni perfettamente risolvibili. Il proteo e` stato attentamente installato anche nei riguardi dell'arredamento, posizionandolo a lato di un corridoio. Le misure di verifica hanno evidenziato, nonostante il problema summenzionato, una riduzione di oltre il 45% in volume di acqua presente nelle murature. Un risultato veramente ottimo!
Vicino a Merano (prov. Bolzano), tra boschi pittoreschi e tipiche case, nella parte interrata di questa pensione c'e` un piccolo museo di oggetti e attrezzi in uso nei secoli passati dagli artigiani del posto, e delle sale per giocare a carte e degustare ottimi vini e birre. Già da tempo questi ambienti erano molto umidi,ed il proprietario aveva fatto costruire un impianto di deumidificazione che manteneva l'umidità a livelli abbastanza accettabili ma comunque troppo alti,senza contare il costo della corrente elettrica. L'intervento di Osmoterra consente ora di ridurre l'acqua che penetra nelle mura dal basso e dai lati a livelli ottimali,di abbattere il consumo di corrente e rendere l'ambiente molto più confortevole per gli ospiti della pensione.

Unter dieser Pension, in einem malerischen Ort bei Meran (Prov. Bozen), Südtirol, gibt es einen Weinkeller mit mehreren schönen Gegenständen aus vergangenen Zeiten. Diese Räume sind leider sehr feucht, durch aufsteigende Feuchtigkeit und der Luftentfeuchter reichte nicht mehr aus. Jetzt wird das Osmoterra System das Wasser, das von unten und von der Seite durch Kapillarität eindringt, endlich beschränken und diesen Keller angenehm für die Pensionsgäste machen. Referenzkundenberichte in deutsch
"Dopo che l'acqua era entrata nel piano seminterrato sono cominciati a venir fuori i problemi..."
Nonostante la successiva asciugatura del grosso dell'acqua che era entrata per via di una alluvione, le mura di questa graziosa villetta di recente costruzione, alle porte di Torino, erano rimaste umide e l'intonaco continuava a screpolarsi e a staccarsi. Purtroppo dopo tali eventi le mura spesso non riescono più da sole ad asciugarsi ed hanno bisogno di aiuto. La taverna doveva essere un luogo di svago e una parte doveva servire come piccola palestra ma con tutta questa umidità nei muri e in casa era diventato impossibile. Un caso classico per OsmoTerra, mura che all'inizio sono asciutte e che cominciano a far risalire acqua per capillarità solo dopo un evento alluvionale. Poco tempo fa la Signora ci ha telefonato dicendo che la situazione, dopo solamente 3 mesi circa, e` nettamente migliorata. "L'igrometro misura ora un valore tra il 40 e il 50 percento di umidità nell'aria" ci ha detto "a primavera comincieremo a risistemare ed imbiancare!".
A Montagnana (prov. di Padova), una casa con uno sviluppo particolare.
La città di Montagnana e` famosa per le mura perimetrali, bellissime, sono probabilmente tra le meglio conservate in Europa. Un classico caso di umidità in casa, una bella abitazione con una parte interrata e una parte a piano terreno. Data la controparete all'interno l'umidità era nascosta, ma dalle misure nei mattoni portanti era presente una notevole quantità di acqua provieniente dal terreno. Il rimedio ideale per quelle pareti umide: sono stati installati due dispositivi Proteo in opportune posizioni. Questo consente all'acqua in eccesso di andarsene sia dalla parte interrata che dal piano terra. Le misure di controllo hanno confermato quanto succede nella stragrande maggioranza dei casi: netta riduzione. Oltre il 31% di umidità in meno nelle murature, e questo nonstante le contropareti che limitano la traspirazione. Che dire? Un altro caso risolto, un'altra casa asciugata!
Vicino al lago di Bolsena - un restauro fatto con gusto ma purtroppo umidità dal basso e muffa in casa.
Sotto questa deliziosa casetta in provincia di Viterbo, e` presente una antica cantina scavata nella roccia e basamento in tufo, che naturalmente tira su una notevole quantità di acqua da sotto. Purtroppo la situazione e` aggravata da un muro retrostante ed adiacente alla casa in cui si formano notevoli infiltrazioni di acqua piovana. I titolari, una coppia di simpatici signori tedeschi, amanti della buona cucina laziale e del nostro clima, dopo aver ristrutturato con cura la casa non vogliono vedersela sciupare da tutta questa umidità. L'intervento e` stato effettuato sul piano abitabile in modo da contrastare sia l'acqua che saliva dagli scantinati sia per aiutare le mura a difendersi dalla capillarità laterale. Le misure di controllo hanno confermato una riduzione media di oltre il 37% dopo pochi mesi. Qui di seguito una mail del cliente: "... l'Estate e` passata e siamo ritornati in Germania. ... Ho cominciato a fare un pò di pubblicità per Osmoterra, dove vedo che le case hanno umidità, però e` difficile perchè molta gente non crede che un sistema di questo genere possa funzionare anche se dimostro che nella mia casa funziona benissimo!"
Valle D'Aosta,Valtournenche: tipica casa in pietra di 300 anni divisa in appartamentini;
mura spesse anche un metro, freschi in Estate, ma con un difetto... l'umidità. Purtroppo anche i materassi e le coperte risultavano umidi e dare questi appartamenti in affitto in quel modo diventava un problema. Un dispositivo Proteo basta per tutta la superficie del piano terra e adesso l'acqua in eccesso ha modo di tornare verso il basso. Ai proprietari sono stati dati, a completamento del servizio, anche dei prodotti specifici contro la muffa sulle pareti e dei consigli sul tipo di pittura da utilizzare in futuro. Risultati dopo circa 16 mesi: riduzione in tutti i punti di misura, con media del 57%. Notevole ma normale per osmoterra. L'aria all'interno dei locali e` adesso molto migliorata e darli in affitto non e` più un problema, ora.
Anche in un paesino nella meravigliosa montagna abruzzese non manca l'umidità da risalita, ma...
...il sistema di Osmoterra, anche qui, ha modo di limitare la risalita di acqua dal terreno, nella deliziosa tavernetta di questa casetta arroccata, uno dei borghi più belli d'Italia, in Abruzzo, vicino a Sulmona, e non lontano da Chieti e Pescara. Anche qui la pittura e l'intonaco si staccavano creando quella polvere bianca in terra e quelle formazioni di sali sul muro. Non solo brutto da vedere ma anche molto fastidioso, senza contare la troppa umidità nell'ambiente. Situazioni che, data l'applicazione del Proteo, il più "elegante" fra i rimedi contro la troppa umidità, saranno presto solo un ricordo.
Grande azienda agricola e agriturismo, falda acquifera alta, soluzione ottimale.
In questa grande azienda in Basilicata, non lontano dalle limpide coste del mar Ionio, si producono notevoli quantità di frutta con metodi di alta qualità. Il problema grosso e` che la casa padronale, pur essendo notevole sia come dimensioni sia come costruzione, soffre praticamente da sempre del problema dell' umidità di risalita, e questo in tutte le mura, sia perimetrali che interne. Qualsiasi intervento di riparazione sia dell'intonaco che della pittura aveva vita breve. I titolari avevano già tentato di tutto, il taglio di buona parte delle mura esterne, l'uso di intonaci e pitture di vari tipi, ma finora nulla di ciò aveva funzionato. Era decisamente un caso per Osmoterra: difficile ma interessante, data l'importanza e la grandezza dell'immobile. Sono stati installati oculatamente alcuni Proteo nei punti stabiliti dai tecnici, dispositivi che stanno ora lavorando silenziosamente per ristabilire l'equilibrio in quelle mura.
Nuova gestione e nuova vita per le mura di una pizzeria.
Per anni la parte seminterrata di questa pizzeria nel centro storico di Chieti, tra l'altro l'unica in zona ad offrire la pizza cotta con forno a legna, ha avuto le mura coperte con un cappotto in controparete che ha determinato, negli anni, una risalita di umidità molto accentuata, addirittura fino alle volte, oltre 2 metri in altezza. Un oculato risanamento da parte del nuovo gestore nel rimuovere la copertura che costringeva l'acqua a salire molto in alto e l'intervento di Osmoterra consentono ora all'ambiente di ritornare ad essere sano, asciutto e degno di una ottima pizza! Addirittura dopo poche settimane dalla installazione, il titolare ci disse detto che il livello dell'umidità stava scendendo e si vedeva anche ad occhio! Dopo circa un anno si può adesso vedere che anche quelle vecchie e spesse mura si sono asciugate, con il comfort sia dei clienti che degli addetti. Aggiornamento: la gestione e` cambiata e il nostro cliente ha tolto il Proteo per metterlo in un altro immobile. Risultato? L'umidità in quel seminterrato a ricominciato a salire come prima! La controprova dell'efficacia del nostro sistema.
Tipico caso in cui "coprire" le mura non e` una soluzione.
Una villetta in provincia di Varese, non lontano dal confine con la Svizzera, la costruzione risale a qualche decennio fa, e la guaina non fu messa. L'acqua risaliva nelle mura già da anni. Si era pensato, qualche tempo fa, di creare un isolamento sulle pareti interne, applicando, in alcune stanze, il "perlinato", cioe` pannelli di legno listellato. Purtroppo una simile operazione non fa altro che costringere l'acqua impedendone l'evaporazione e agevolandone la risalita ancora più in alto. Nel contempo i sali stavano letteralmente "mangiando" le mura partendo dal basso. Fortunatamente il proprietario ci ha contattato e nel giro di un mese e` stato installato il Proteo Osmoterra, soluzione ottimale che consente ora di poter togliere il perlinato e risanare quelle pareti con opportuno intonaco fresco. Dopo ca. un anno il cliente, come accade frequentemente, ci ha comunicato che la situazione e` molto migliorata: "...sono contento, siamo quasi al 100% del risultato!".
Appartamento al piano terreno a Cremona e umidità nella muratura.
I proprietari di questo appartamento, in una palazzina vicino a Cremona, si sono accorti purtroppo, che, anche se la costruzione e` abbastanza recente, l'umidità si faceva strada nelle loro mura, con macchie e vernice sciupata. Probabilmente un tratto di guaina stesa male o non presente. In questi casi l'intervento di Osmoterra e` risolutivo riportando entro pochi mesi la situazione sotto controllo. In alcuni punti i valori del sistema CM al calcio carburo davano oltre 70 litri per metro cubo. Dopo soli 8 mesi dalla installazione i valori sono scesi a meno di 4 l/mc (quattro!) di media, tutto merito del Proteo Osmoterra. "Da quando avete installato il sistema" ci ha detto la Signora, comproprietaria e residente, "l'aria e` diventata molto migliore, si sente anche addosso!". Ci fa molto piacere, anche questo e` uno degli importanti aspetti di avere una abitazione asciutta, troppa umidità fa male alla salute e questo e` un fatto noto. Con il Proteo Osmoterra l'umidità viene tenuta sotto controllo: sia la casa che chi ci abita ringraziano!
"Ho già fatto ben 3 tentativi per togliere l'umido, purtroppo andati a vuoto..."
In questa villetta unifamiliare a Nogara, provincia di Verona, il proprietario aveva fatto altri 3 tentativi, con tecniche diverse per risolvere il problema di quei muri bagnati, macchiati e con l'intonaco scrostato. Prima con i sali deumidificanti, poi con degli strani tappi di plastica forati conficcati nel muro, infine con un intonaco "speciale". Nessuno di questi aveva dato esito positivo. I problemi erano sempre ritornati come prima, data la notevole risalita capillare presente in quella casa. Ora finalmente la soluzione: l'installazione Osmoterra, adesso quella cantina tornerà ben presto ad essere abitabile e sana. "Prima di settimana in settimana trovavo nuove macchie, nuovo sale e nuove parti scrostate, adesso sono mesi che non succede più" ci ha detto per telefono il proprietario "credo proprio che il vostro sistema stia funzionando a dovere".
Casa di collina in tufo, alle porte di Perugia:
Il nostro cliente aveva già preso molte contromisure contro l'acqua, in particolare contro quella che arriva dalla pioggia. Trattasi di una bella zona molto ricca di questo prezioso liquido, che di per sè e` una grande risorsa, ma in questo caso, se risale, pone non pochi problemi. Tutto un muro laterale era interessato alla risalita. All'interno il guardaroba, non si poteva più tenerci nulla perchè l'odore di muffa era fastidioso, impregnava tutto e rovinava i vestiti. Il sistema Osmoterra provvede a far allontanare l'acqua ed a risanare quel muro, tanto che, dopo solo 5 mesi dalla installazione, la Signora ci comunica che può tornare a riutilizzare il guardaroba in quanto l'odore di muffa e` svanito.
Al piano terra e interrato di questo palazzo signorile, a Casale Monferrato...
le prime misurazioni elettroniche davano un tasso di umidità molto alto. La conferma con il sistema CM. Non era possibile continuare così, ci dicevano sia il proprietario che l'inquilino: l'acqua da risalita era così tanta che occorreva tenere il deumidificatore acceso 24 ore al giorno e svuotarlo molto spesso. Avevano rapidamente bisogno di una soluzione: Osmoterra, che ha ora installato il sistema che provvede a rimandare l'acqua verso il basso ed a mantenere in equilibrio l'umidità dello stabile. Anche qui, e si trattava di una sfida, vista la difficile situazione data da acqua piovana che si infiltra da un giardino pensile e da condensa dovuta alle persone che sostano nelle stanze, l'umidità da risalita e` scesa del 22% in pochi mesi.
Molto salnitro affiora sotto questo tipico casale nell'Astigiano:
una ristrutturazione di un intero casale piemontese, lungo e stretto, vicino ad Asti, su una collina con un panorama delizioso. La parte più antica del casale presentava notevoli efflorescenze di salnitro all'esterno e macchie sul muro all'interno. Un sopralluogo del tecnico specializzato Osmoterra ha rilevato in quella parte una notevole risalita di acqua insieme ai sali. Dopo poche settimane l'installazione. L'attento posizionamento fa si che il dispositivo agisca sia per riequilibrare la parte molto colpita sia preventivamente sulla parte meno interessata. Già ad occhio si vede che le più estese macchie di umidità e di sali affioranti si stanno riducendo, e questo dopo solo 4 mesi.
Una casa in collina, nella Val Tidone (provincia di Piacenza) restaurata con gusto:
vigna, animali da cortile e da compagnia, antiche tradizioni tra queste case e queste colline. Anche qui, nonostante una certa altitudine, si fa notare la risalita di umidità, sia in casa, con tassi di umidità che rendono l'abitarci non confortevole, sia all'esterno, con quelle sgradevoli macchie. Una situazione classica per Osmoterra: la proprietaria non poteva optare per una soluzione migliore, quella che le ha consentito ora di ritornare ad un abitare sano e confortevole. Una riduzione media di oltre il 40% nelle mura, la saturazione ridotta e il cattivo odore scomparso sono il risultato di quella ottima scelta.
Un caso di intervento precoce in una antica fattoria alle porte di Verona.
A pochi passi dalla città scaligera, una vecchia casa di campagna trasformata in varie unità immobiliari, restaurata con cura e oculatezza. Un lavoro mirabile. Molto intelligentemente il proprietario, appena ha notato che l'umidità cominciava a farsi strada nelle mura, ha chiamato Osmoterra che ha prontamente effettuato le misure e posto rimedio con il sistema Proteo. Quell'acqua che entrava subdolamente nelle pareti e che aveva già cominciato a piegare i battiscopa e rovinare l'intonaco, sarà ora rimandata verso il basso scongiurando ulteriori danni e problemi. Questo e` un caso tipico di come l'intervento precoce, appena si vedono gli effetti dell'umidità ascendente, senza aspettare ulteriori danni o mettere in atto contromisure sbagliate, possa risolvere in maniera elegante, economica e definitiva.
"Sono anni che cerchiamo una soluzione contro l'umidità... "
Una villetta in un tranquillo quartiere di Rovigo; ca. 15 anni fa, i proprietari si sono accorti che le mura erano soggette a risalita capillare dell'acqua; fecero fare il taglio nelle mura perimetrali della casa con inserimento di una guaina. Purtroppo, come accade spesso, questo intervento, molto costoso e laborioso, non ha dato i risultati sperati. L'intonaco continuava a non tenere, il bel rasato a calce del loro salotto si rovinava e l'umidità continuava a macchiare il muro. "Non c'e` dubbio, l'umidità continua a salire nonostante la guaina, specialmente nelle mura interne" verificò il tecnico osmoterra, furono quindi effettuate le misure ed installato l'apparecchio. Anche il prezzo e` conveniente: una frazione di quello che costano altri sistemi. Dopo circa 4 mesi le misure di riscontro, la prova del 9. La riduzione e` di oltre il 70% ! "Eravamo stufi di spendere soldi in lavori di muratura per poi veder riaffiorare i soliti problemi, davvero non bello anche per amici e parenti in visita; adesso finalmente con l'umidità abbiamo chiuso".
Nel teatro parrocchiale, accanto alla Chiesa di San Luigi Versiglia (provincia di Pavia).
...nel bellissimo Oltrepo Pavese, affiora molto sale dalle mura, insieme con l'acqua di risalita. Senza parlare dell'intonaco completamente rovinato sia dentro che fuori. Compito difficile asciugare queste mura, ma possibile per OsmoTerra. Anche in queste pareti spesse, nel giro di alcuni mesi, le misurazioni hanno evidenziato che l'umidità e` già scesa del 14%, inoltre, e` sparito quel fastidioso odore di muffa e la fuoriuscita di sali si e` arrestata. "Prima vedevamo continuamente fuoriuscire quella strana fioritura bianca e dovevamo toglierla spesso. Adesso sono mesi che non la vediamo più.." sono le parole del gestore del teatro. Grande soddisfazione sia del cliente sia anche nostra per aver portato a compimento un lavoro abbastanza difficile, ma di questo dobbiamo ringraziare il nostro dispositivo, il Proteo che silenziosamente fa regredire l'acqua dalle mura.
Contro l'umidità, scavare non e` servito a molto.
Un rustico nel Chianti, all'Impruneta, provincia di Firenze. Tra le viti e gli ulivi purtroppo umidità che risale. Il proprietario aveva anche fatto scavare uno scannafosso per creare una zona di ventilazione tra il muro Nord della casa e il terreno. L'acqua però, e` noto, sale soprattutto dal basso verso l'alto, e l'intervento di scavo non e` servito a molto, le formazioni di sale e muffa sui muri sembravano invincibili. Ad una fiera di settore il primo contatto - questo sistema elettrofisico può essere una soluzione. A Luglio 2009 la prima visita: "l'acqua risale nel muro intorno le pietre, creando quel cattivo odore in dispensa". Poi le misure, l'installazione, senza scassi nè sporcizia, e dopo pochi mesi il primo responso: da una media di quasi il 6% al 2,5 % di umidità. Un ottimo risultato! L'odore di muffa e` sparito e quelle stanze sono tornate utilizzabili.
Avanti